di Barbara Righini
online dal 2005

Miche, pigmenti, coloranti...

dove piccoli grandi cosmetici fai da te prendono forma!

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » martedì 09 settembre, 2014 18:16

Io ho un sacco di miche, ma mica ( :lol: ) ho capito se posso usarle per tutto... :pirl:
Mi pare di aver capito che vadano bene soltanto per spignatti contenenti olio, è così? :oops:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » venerdì 12 settembre, 2014 18:27

ste ha scritto:mha non mi sono mai posta il problema..i pigmenti li uso nelle creme, burrocacao ecc
nelle cose acquose ci metto i colori alimentari che sono idrosolubili (li metto anche nelle creme)
le miche non so se abbiano comportamenti 'strani', ma se le metti in cose a base di sola acqua magari si depositano sul fondo (sono ipotesi perche' non c'ho mai avuto a che fare )
e controlla che siano lip safe (cosa che non faccio per i pigmenti che uso :P :P )se vuoi usarle nei rossetti
per colorare gli oli credo ci vogliano solo i colori liposolubili


Van3ssa ha scritto:Mah, io non mi ero mai posta il problema dei coloranti, ma ora mi sta venendo un po' la voglia! Chiedo per le miche perchè ne avevo prese un casino anni fa con l'intento di usarle come ombretti... Ora, spignattando, mi piacerebbe sapere dove posso infilarle... :P

Per i bagnoschiuma, anche io pensavo di buttarmi sui coloranti alimentari! :)


ste ha scritto:si tu fai la prova e vedi un po' se si depositano o meno. le creme, anche quelle fluide mi reggono anche il glitter (anche quello 'grosso' tipo porporina), quindi non dovrebbero esserci problemi con le miche, l'unica e' vedere se tingono uniformemente

(per me alla fine coloranti fragranze e glitter sono le cose che mi piaccion di piu' nello spignattare :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: )

e adesso mi fai venire voglia di mettere i pigmenti nelle creme :D :D che coi soliti colori primari, ottengo piu' o meno sempre gli stessi colori, dato che piu' o meno faccio una goccia di uno e una dell'altra per non fare troppo colorato


Van3ssa ha scritto:Ma le miche quando devo metterle? Da Lola mi pare di averle viste sia nella fase oleosa sia alla fine insieme alla fragranza... Cosa è meglio?

P.S. se lipsafe le metterei ovviamente anche nei balsami labbra! :P


ste ha scritto:coloranti (anche gli idrosolubili) fragranze e glitter li metto sempre alla fine, anche per vedere alla fine che colore/odore ho di base

anche quando faccio i rossetti li aggiungo quando levo il contenitore dal bagnomaria

la mica non credo si rovini col calore, ma magari la mescoli meglio a crema fatta


Van3ssa ha scritto:Grazie! :fiore:

Farò le mie prove e riferirò! :D


ste ha scritto:ok :mrgreen: :mrgreen:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » lunedì 01 dicembre, 2014 13:41

Volevo sperimentare, ma mi è venuto un altro dubbio... :pirl:
Se coloro le creme o i balsami con le miche non è che poi si "colorano" pelle e capelli? :oops:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda ste » lunedì 01 dicembre, 2014 14:04

finche non arriva qualcuno di meglio, ti rispondo io :D :D :D

per le miche direi che non c'e' problema, dato che da quel che ho capito danno solo lo sberluccichio e non colorano tanto

comunque ancora non ne ho mai usate e nemmeno ossidi, ma solo pigmenti per make up essence

ho letto recentemente da lola qualcosa, se la ritrovo la posto, anche perche' comunque il topic e' su tutti i coloranti, non solo per le miche, quindi puo' essere utile

comunque il succo era riguardo ai coloranti idrosolubili in polvere, ovvero se io li metto in una crema o comunque qualcosa che contiene acqua ok, si disperdono li e bon se invece li metto in qualcosa che non contiene acqua, tipo una cipria o una bomba da bagno, allora alla prima goccia d'acqua coloran tutto quello che trovano

ah ok era facile, era il topic dei coloranti :mrgreen: :mrgreen:
http://lola.mondoweb.net/viewtopic.php?f=27&t=22458

cito lola
L'angolo della teoria: i coloranti

Spiego perchè sono stata polla pure io finchè dopo la cretinata del rossetto da vampiro (vedi pirlone award) non sono stata illuminata sulla via di Damasco.

I coloranti si dividono in due grandi categorie: i solubili in acqua e gli insolubili in acqua.

Con quelli solubili in acqua potete solo colorare i cosmetici tipo bagnoschiuma e creme. Se vi sporcate con loro macchiano tantissimo la pelle e va via solo dopo giorni, non appena prendono un po' di acqua emanano una quantità di colore da paura e sbavano se avevate la pelle sporca di polverina.
Appena versate una quantità minima di polverina in acqua di colpo iniziano a colorare.

Assolutamente non possono essere usati per fare cosmetici decorativi per i seguenti motivi:

-sono irritanti se applicati puri sulla pelle (e la Gigetta ne sa qualcosa)
-non colorano finchè restano asciutti
-appena prendono acqua esplodono di colore (immaginate di usarli come ombretto, alla prima minima lacrimazione dell'occhio avreste di colpo una lacrima coloratissima che impregna la pelle e non va via che dopo tre giorni, oppure come fard: una goccia di pioggia vi farebbe la scia rosso fuoco sulla guancia)
-macchiano tantissimo, ci vogliono due o tre giorni affinchè con i lavaggi vada via il colore dalla pelle
-non sono liposolubili, ergo non possono andare nei rossetti nè nelle altre preparazioni decorative che di norma sono grasse; non si scioglierebbero, non colorerebbero il cosmetico.

Finora ho parlato dei coloranti idrosolubili in polvere, che di norma sono ad uso alimentare (riconoscibili, in CEE, dalla sigla iniziante per E ed un numero a 3 cifre la cui prima cifra è 1, es. Rosso Ponceau E124, Sunset Yellow E 110 oppure, in USA, FD&C es: FD&C Blue No. 2, Indigotine) ma anche ad uso solo cosmetico; in inglese si chiamano dyes e li riconoscerete dalla sigla D&C (es: D&C RED 22).

Ma le nostre brave frequentatrici di Aroma Zone sicuramente si lanceranno, prese da frenesia poetico-spignattatoria, nell'acquisto di improbabili coloranti naturali spacciati come in grado di colorare rossetti e gloss, tipo il juice de bettlerave o amenità del genere... il succo di rapa, come sembra in effetti abbastanza logico, non è oleoso, ergo è idrosolubile: mai e poi mai si scioglierà in un gloss o in un rossetto composti di soli grassi. E mai e poi mai avrà un colore carico a sufficienza da assomigliare anche solo lontanamente ad un decorativo comprato. E' probabilissimo, in compenso, che tingano la pelle o le labbra a lungo, senza potersene andare facilmente con lo strucco. Discorso a parte per il caramello, sempre idrosolubile che non tinge la pelle (attenzione che la vostra bella polverina dopo un po' diverrà un blocco unico come i croccanti!).


Quelli insolubili in acqua (ossidi, ultramarini e lacche) sono adatti ai cosmetici decorativi; per precisione gli ossidi e gli ultramarini sono quelli che si usano per gli ombretti eccetera con l'accortezza di controllare sempre che siano adatti per l'uso sulle labbra o sugli occhi (si trova scritto sulla confezione).

se non si trova scritto, procurarsi almeno l'inci e capire cosa c'è dentro (se non ce l'avete non rischiate, usateli solamente per l'uso per cui sono nati, se sono ombretti solo sugli occhi e non sulle labbra)

Tagliar ha scritto:
Generalmente i marroni e i rossi sono tutti lip safe. Per i blu, viola e verdi, NON sono lip safe se contengono ferrocianuro o ossido di cromo.


Se versate un po' di polverina in acqua non la colorano affatto, anzi cadono sul fondo e rimangono lì. Se vi sporcate con essi la pelle basta toglierli con qualcosa di oleoso o saponoso che vanno via completamente senza macchiare; colorano di colori intensi e brillanti, ma non tingono nè macchiano.
Non sono liposolubili perchè non tingono l'olio di un colore uniforme come fanno gli idrosolubili nell'acqua, ma possono rimanere in sospensione nei cosmetici; è sempre essenziale stemperarli più che bene e favorirne la sospensione con una densità adeguata (penso al gloss, non basta mettere un ossido dentro un gloss trasparente e darci una mescolatina, tocca stemperare molto bene; il colore rimarrà in sospensione ed uniforme a patto che il gloss sia sufficientemente denso e che il colorante sia sufficientemente poco pesante, ovvero di granulometria fine).

Poi abbiamo le miche, ormai disponibili in una varietà di colori da fare invidia a qualsiasi casa cosmetica.
In realtà le miche colorate che compriamo sono sempre un misto tra mica (minerale trasparente e lucentissimo, assolutamente non solubile in niente nè acqua nè olio) e vari ossidi od ultramarini che le danno la tonalità desiderata. La forte percentuale di mica presente in questi composti dà qualche problema nel compattamento di ombretti, fard e terre perchè la mica non assorbe assolutamente l'olio, e se ha granulometria grossa tende a depositarsi sul fondo dei gloss. Ricordatevi che le miche sono così lucenti come stanno, per la loro particolare forma; passandole al macinacaffè perdono lucentezza.

Infine abbiamo le lacche sono coloranti in origine idrosolubili trasformati chimicamente in liposolubili, quindi resi uguali agli ossidi come potere colorante ed uso.
Perchè prende una lacca invece che un ossido? Perchè con l'ossido fai tre colori, ad esempio i rossi sono solo color mattone, se vuoi un pink o un rosso ferrari devi prendere un idrosolubile precipitarlo con un sale di quello che vuoi (bario, alluminio) e diventa simile ad un ossido, ovvero non si scioglie più in acqua; ci sono anche lacche blu e gialle stupende, dai colori molto vivaci: tutte cose impossibili da ottenere con gli ossidi naturali.

Le nostre prodi frequentatrici di Aroma zone sicuramente si saranno lasciate tentare da ocre ed argille colorate; trattatele come qualsiasi ossido testandone la capacità colorante (sempre bassina rispetto ad un ossido) nelle vostre preparazioni.
Avatar utente
ste
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: venerdì 24 gennaio, 2014 13:21

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda ste » lunedì 01 dicembre, 2014 14:11

e poi sempre lola

Vedo che non l'avevo scritto, lo scrivo ora. Se si divide in due una crema e la si colora della stessa tonalità di rosa una parte con il colorante idrosolubile in soluzione acquosa e l'altra parte con un ossido la crema colorata con un ossido ci farà la pelle rosa porcello, quella con l'idrosolubile no. Le creme sempre e solo con gli idrosolubili.

Una apparente contraddizione è che il colorante solubile macchia la pelle, e non va via col lavaggio; il non idrosolubile non la macchia, si deposita solo in superficie. Quindi in teoria dovrebbe essere proprio la crema rosa fatta con l'idrosolubile che fa la pelle più rosa. Invece è il contrario, perchè per ottenere la stessa tonalità di rosa di polverina insolubile in acqua ne metto ben di più della corrispondente insolubile, ergo con quella insolubile mi ritrovo rosa porcello, ovvero ha tinto la mia pelle quanto la crema; con quello solubile no, perchè ce n'è di meno, tanto di meno.
Avatar utente
ste
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: venerdì 24 gennaio, 2014 13:21

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » lunedì 01 dicembre, 2014 15:02

Grazie Ste, avevo letto quel topic, ma... sarò torda io... lo trovo complicato! :nasc:
Mi sa che comunque farò varie prove dirette con miche ed ossidi... staremo a vedere! :mrgreen:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda ste » lunedì 01 dicembre, 2014 18:15

diciamo che conta il riassunto che ho fatto :D :D

secondo me se hai miche chiare non hai problemi e le puoi usare se invece sono mescolate a ossidi molto colorati, fai una prova magari prima

senno' fai come me e prendi gli idrosolubili gia' diluiti (prendo quelli alimentari al super)
Avatar utente
ste
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: venerdì 24 gennaio, 2014 13:21

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » lunedì 01 dicembre, 2014 22:02

Sì, gli idrosolubili sono senz'altro la via più semplice, ma ho un sacco di miche che giacciono inutilizzate :mrgreen:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda ste » martedì 02 dicembre, 2014 02:32

vogliamo mica sprecarle? :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Avatar utente
ste
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: venerdì 24 gennaio, 2014 13:21

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » martedì 02 dicembre, 2014 11:37

:lol:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » domenica 07 dicembre, 2014 16:12

Prove fatte:
Ocra: colora la crema e non colora la pelle (occorre tritarle bene prima sennò rimangono i grumi).
Ossido: la crema non si colora uniformemente.
Mica: colora la crema e non colora la pelle.
Colorante alimentare in gel: colora la crema e macchia terribilmente la pelle.
Colorante alimentare in polvere: colora la crema e colora molto la pelle.
Colorante alimentare liquido: colora la crema e non colora la pelle.
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda ste » martedì 11 agosto, 2015 15:49

sicuramente da lola se ne parlera', ma non essendomi mai fatta tanti probelmi per i coloranti, ve lo posto

gli alimentari liquidi reagiscono al ph, ecco quindi perche' non ottengo balsami azzurri, ma al massimo blu tiffany :P in realta' la cosa non mi ha mai stupita, dato che in genere nei balsami ci metto sempre la lecitina, quindi parto da un giallino
ma l'altro giorno ho fatto il balsamo, poi ho messo il colorante e prima di mescolare, sul blu (quello rebecchi) ho buttato l'acido citrico. il colorante sotto i cristalli e' diventato giallissimo, poi quando ho mescolato e' diventato tutto sul verdino azzurrino

vane mi ero persa il tuo post precedente, ma non l'ho capito: quando intendi che macchia la pelle, intendi se ti macchi col colorante puro o disperso nella crema?
Avatar utente
ste
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: venerdì 24 gennaio, 2014 13:21

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » venerdì 21 agosto, 2015 20:57

Disperso nella crema. :)
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda ste » sabato 22 agosto, 2015 21:56

ah si? non pensavo, grazie

e invece quelli in polvere li hai messi diluiti in acqua e poi nella crema o direttamente in polvere? perche' da lola in genere usano quelli in polvere, ma diluiti prima e pensavo si comportassero come uno liquido, una volta diluiti prima dell'uso
Avatar utente
ste
 
Messaggi: 1329
Iscritto il: venerdì 24 gennaio, 2014 13:21

Re: Miche, pigmenti, coloranti...

Messaggioda Van3ssa » domenica 23 agosto, 2015 21:17

Io li avevo messi direttamente in polvere... :oops:
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30446
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Prossimo

Torna a l'angolo dello SPIGNATTAMENTO

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti