di Barbara Righini
online dal 2005

Consiglio: cosa utilizzare in caso di cicatrici evidenti

Vuoi dare o ricevere un consiglio su cosa spalmarti? Vuoi discutere su ingredienti particolari, nuovi ritrovati, ecofurbate vere o presunte? Vuoi parlare di certificazioni o discutere/segnalare un articolo/video cartaceo o telematico? Posta qui.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Messaggioda Pulini » venerdì 13 febbraio, 2009 16:17

Il 3 febbraio,mi hanno sottoposta a tiroidectomia totale,ho tolto i punti ( graffette) lunedi ,adesso ho una bella linea lunga 10 cm alla base del collo,e' ancora gonfia ,il chirurgo ha detto di mettere,alla sera una crema o latte detergente x tenere morbida la ferita, sto mettendo il K aloe', dite che posso altrenarlo col j aloe'?( mi spanventava la presenza di acido jaluronico :oops: ) dovrei mettere anche, l olio di rosa muscheta??
o e' meglo che si cicatrizzi meglio?

scusate se ho scritto in coda a questo post, :)
Immagine
Avatar utente
Pulini
 
Messaggi: 43
Iscritto il: sabato 13 dicembre, 2008 18:56
Località: Genova

Messaggioda Bradipa » venerdì 13 febbraio, 2009 16:46

Io ho usato l'olio di rosa moscheta su un taglietto che mi ero fatta ed ha fatto il suo sporco lavoro!
giustissimo il consiglio di tenere morbida la parte....
:coccole: per l'intervento?
Bradipa
 
Messaggi: 2536
Iscritto il: martedì 15 aprile, 2008 22:02

Messaggioda diana » venerdì 13 febbraio, 2009 16:53

pulini, piccina, tante coccole anche da parte mia e sì, l'olio di rosa mosqueta in questi casi funziona moltissimo!!
.diana.
Avatar utente
diana
 
Messaggi: 913
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 17:31
Località: Treviso

Messaggioda Pulini » sabato 14 febbraio, 2009 14:42

Bradipa e Diana,grazie delle cocole :abbr:
e dei consigli :)
Immagine
Avatar utente
Pulini
 
Messaggi: 43
Iscritto il: sabato 13 dicembre, 2008 18:56
Località: Genova

Messaggioda azahar751 » sabato 14 febbraio, 2009 16:33

Pulini, auguri per il post-operazione :)

Io ho visto che su una cicatrice evidente aiutano tanto le creme al glicolico, alternando cura d'urto esfoliante a periodi con creme molto emollienti arricchite di olio di rosa mosqueta.
Francesca
Avatar utente
azahar751
BioUntrice
 
Messaggi: 5624
Iscritto il: mercoledì 26 settembre, 2007 10:43
Località: Trento

Messaggioda mymelody » domenica 13 settembre, 2009 15:29

scusate io dovrò rimuovere due nei (sperando che non ci sia niente di brutto) uno è il mio -sigh- neo sul gluteo che lascerà un taglio abbastanza grande, e l'altro sotto il collo proprio sull'osso.
li toglierò in ospedale e so che la dotteressa non sta molto attenta al risultato finale quando riunisce la pelle, va un po' con l'accetta diciamo ;) quindi figurarsi dare consigli su cremine utili

non ho capito se l'olio di rosa mosq si può applicare da subito o se dia infezione, quanti giorni aspettare... insomma consigli da chi già c'è passato

grazie
Avatar utente
mymelody
 
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 30 maggio, 2008 19:25
Località: Teramo/Macerata

Messaggioda rosessenza » domenica 13 settembre, 2009 16:24

l'olio di rosa mosqueta, proprio perchè è un olio, non è tanto soggetto a proliferazione batterica, quanto ad ossidazione... un prodotto appena aperto, che non venga toccato con le dita, ma lasciato cadere tramite l'apposito contagocce, potrebbe anche essere anche usato da subito, ma non c'è tutta questa fretta, vista la capacità della rosa mosqueta di recuperare cicatrici anche piuttosto datate.
attendi un paio di giorni dopo che sarà stata rimossa la medicazione e poi utilizzalo con continuità... è importante che ti procuri un prodotto della cui formulazione hai qualche certezza, perchè la maggior parte degli oli di rosa mosqueta che trovi in commercio sono allungati con acidi grassi di diversa natura.
quando la ferita sarà completamente rimarginata e non avrà necessità di "respirare", puoi anche metterne poche gocce in un minuscolo batuffolo di cotone, che applicherai con un cerottino nella zona interessata.

quello che invece puoi fare da subito è utilizzare un integratore che si chiama hyaluron... è acido ialuronico d'estrazione vegetale... per quel che so, l'unico... in genere viene estratto dalla cresta dei galliforni.
oltre ai ben noti effetti sulla lubrificazione delle articolazioni, l'acido ialuronico ha un fantastico effetto cosmetico, e migliora tantissimo l'elasticità e la morbidezza della pelle.

per l'uso esterno invece, alternerei la rosa mosqueta (almeno un paio di volte al giorno) al manteca de caoba, un unguento, anche questo di origine vegetale... il nome significa burro di caoba, che in effetti è il solo ingrediente di questo prodotto.
se lo cerchi, in erboristeria, come sul web, ti verranno probabilmente elencate anche proprietà diverse, ma se non lo conosci già, non puoi immaginare quali capacità cicatrizzanti possa vantare.

come cicatrizzante, buono sarebbe anche il tepezcohuite, ma per quel che so la corteccia pura in italia non si trova.
è quando inizi a dubitare d'esser contromano, che stai finalmente andando nella giusta direzione
Avatar utente
rosessenza
 
Messaggi: 86
Iscritto il: venerdì 07 agosto, 2009 02:56

Messaggioda diana » domenica 13 settembre, 2009 16:34

rosessenza ha scritto:attendi un paio di giorni dopo che sarà stata rimossa la medicazione e poi utilizzalo con continuità... è importante che ti procuri un prodotto della cui formulazione hai qualche certezza, perchè la maggior parte degli oli di rosa mosqueta che trovi in commercio sono allungati con acidi grassi di diversa natura.


specificherei che va usato dopo la rimozione dei punti... non so se il termine "medicazione" li comprenda per definizione ;-)
scusate l'intrusione...
.diana.
Avatar utente
diana
 
Messaggi: 913
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 17:31
Località: Treviso

Messaggioda Rea » domenica 13 settembre, 2009 17:22

Io ho un libro della zuccari dove spiega che applicando 2 volte al giorno gel di aloe le cicatrici dovrebbero schiarirsi, però non ci credo tanto...
Avatar utente
Rea
 
Messaggi: 14
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 09:44
Località: Provincia di Napoli

Messaggioda AriaGelida » domenica 13 settembre, 2009 19:33

Io ho subito un intervento chirurgico sotto lo sterno (zona delicata per quanto riguarda la cicatrizzazione) e il dottore mi ha consigliato la pomata Mederma Skincare ( o in alternativa Dermatix gel di silicone) da massaggiare tutte le mattine per 5-10 minuti per un periodo di 3 mesi.
Con la rosa mosqueta non ho mai provato, magari potrei farlo la sera :P
Immagine
Avatar utente
AriaGelida
 
Messaggi: 998
Iscritto il: lunedì 14 aprile, 2008 14:00

Messaggioda rosessenza » domenica 13 settembre, 2009 23:42

ti ringrazio per la puntualizzazione diana. :)
è quando inizi a dubitare d'esser contromano, che stai finalmente andando nella giusta direzione
Avatar utente
rosessenza
 
Messaggi: 86
Iscritto il: venerdì 07 agosto, 2009 02:56

Messaggioda mymelody » lunedì 14 settembre, 2009 11:51

Grazie rosessenza! Quanto ti devo per il consulto? :)
Avatar utente
mymelody
 
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 30 maggio, 2008 19:25
Località: Teramo/Macerata

Messaggioda rosessenza » lunedì 14 settembre, 2009 22:18

:lol: :lol: ahahahahah... non ti preoccupare... ti mando una fattura riepilogativa a fine mese. :D :D :D
piuttosto... ti sarei grata se mi facessi sapere quanto la cosa si rivelerà efficace. ;)
auguri. :)
è quando inizi a dubitare d'esser contromano, che stai finalmente andando nella giusta direzione
Avatar utente
rosessenza
 
Messaggi: 86
Iscritto il: venerdì 07 agosto, 2009 02:56

Messaggioda petitecri » venerdì 06 novembre, 2009 01:32

ho subito qualche settimana fa una biopsia cutanea, mi hanno messo un punto che mi hanno tolto settimana scorsa. adesso ho la crosticina.
non ho l'olio di rosa mosqueta a casa, ma ho dell'olio di mandorle...del gel all'acido glicolico della fitocose (quello al 20%, non la crema!)...del k'aloé.
secondo voi posso farcela con queste tre cose o mi serve asolutamente la rosa mosqueta?
Avatar utente
petitecri
 
Messaggi: 318
Iscritto il: giovedì 16 luglio, 2009 21:55

Messaggioda blue moon » venerdì 06 novembre, 2009 12:17

rosessenza ha scritto:per l'uso esterno invece, alternerei la rosa mosqueta (almeno un paio di volte al giorno) al manteca de caoba, un unguento, anche questo di origine vegetale... il nome significa burro di caoba, che in effetti è il solo ingrediente di questo prodotto.
se lo cerchi, in erboristeria, come sul web, ti verranno probabilmente elencate anche proprietà diverse, ma se non lo conosci già, non puoi immaginare quali capacità cicatrizzanti possa vantare.


Anche io la prossima settimana dovrò rimuovere un neo sul fianco e volevo avere qualche consiglio: in particolare sul manteca de caoba. Non ne ho mai sentito parlare e facendo una ricerca su Internet non ho trovato nessun rivenditore on line; mi sa che anche in erboristeria se chiedo di procurarmelo finiscono per guardarmi con questa faccia :shock:.
Potreste consigliarmi dove acquistarlo?
Avatar utente
blue moon
 
Messaggi: 158
Iscritto il: lunedì 02 marzo, 2009 12:52

PrecedenteProssimo

Torna a i cosmetici, la pelle e il pianeta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti