di Barbara Righini
online dal 2005

domanda sulle 3biofasi...

Vuoi dare o ricevere un consiglio su cosa spalmarti? Vuoi discutere su ingredienti particolari, nuovi ritrovati, ecofurbate vere o presunte? Vuoi parlare di certificazioni o discutere/segnalare un articolo/video cartaceo o telematico? Posta qui.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda valent1na » martedì 18 febbraio, 2014 15:12

E io credo che una roba con un pH di 2 non faccia assolutamente bene alla pelle, altro che batteri. Meglio comprare un idrolato e tenerlo in frigo, o comprarsi dei conservanti e cartine tornasole per farsi un tonico a pH leggermente acido (attorno al 5).
Po' Comunque Perché Lì Là Qui Qua Sì Fa
Avatar utente
valent1na
 
Messaggi: 8943
Iscritto il: martedì 13 maggio, 2008 17:57
Località: Francia

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda frapepe » martedì 18 febbraio, 2014 17:36

arianna1977 ha scritto:
frapepe ha scritto:
"Dove c'è acqua c'è vita", non "dove c'è acqua e aceto" :D :D


aaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhh!

molto bene grazie!

me ignorante!!!!!!!!!
frapepe
 
Messaggi: 133
Iscritto il: giovedì 06 febbraio, 2014 12:23

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda frapepe » martedì 18 febbraio, 2014 17:37

Valent1na..
sbaglio a fare il tonico?

avevo letto così per tutte e le 50 pagine di post :spad:

che cacchio ho capito? :specch:
frapepe
 
Messaggi: 133
Iscritto il: giovedì 06 febbraio, 2014 12:23

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda barbara » martedì 18 febbraio, 2014 18:33

Un cucchiaio di aceto in mezzo bicchiere o un bicchiere d'acqua, munirsi di cartine tornasole è cosa buona e giusta. In frigo 3-4 giorni, io non andrei oltre.
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda frapepe » martedì 18 febbraio, 2014 19:25

ok, confermo che non avevo capito nulla :oops:

grazie mille!!!!
frapepe
 
Messaggi: 133
Iscritto il: giovedì 06 febbraio, 2014 12:23

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda gita » giovedì 20 marzo, 2014 23:58

Eccomi qui a raccontare la mia esperienza con le 3 biofasi, scoperte proprio grazie a voi del forum.
Premesso che ho una pellaccia dura che difficilmente si irrita e che non sono molto costante nel trattamento e quindi non applico tutte le fasi tutti i giorni - sì prometto di impegnarmi di più :P , mi sto "tri-bio-fasizzando" da 3-4 mesetti circa. La mia pelle è tendezialmente mista, nella zona del naso si lucida facilmente e presenta varie impurità (punti neri), mentre è normale sul resto del viso.
Risultati??
La pelle sembra più sana, più distesa ed è più liscia al tatto, i punti neri sono decisamente diminuiti, i brufoletti che comparivano solitamente in corrispondenza del ciclo sono quasi scomparsi. Sono molto soddisfatta! :clap:

Cosa uso al momento:
(- fase zero: mi inumidisco il viso)
- olio di jojoba
- sapone di aleppo al 30%
- acqua tonica delicata viso con olio di rosa mosqueta dell'Omnia Botanica
( - quarta fase opzionale: j'aloe + eventualmente poco poco k'aloe )
Avatar utente
gita
 
Messaggi: 11
Iscritto il: lunedì 10 febbraio, 2014 16:59

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda Saphira » venerdì 25 aprile, 2014 12:02

Scusate la domanda forse stupida :oops: ma se di volta in volta mettessi un po' di aceto nelle mani e aggiungessi dell'acqua andrebbe bene lo stesso? Ho sempre fatto delle mega boccette di aceto e acqua denaturata pensando che l'aceto facesse da conservante ma se ho capito bene non è proprio così :?
Avatar utente
Saphira
 
Messaggi: 381
Iscritto il: domenica 30 giugno, 2013 16:36
Località: Sardegna/Alto Adige

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda barbara » venerdì 25 aprile, 2014 12:16

Saphira l'aceto va diluito BENE, non è che può andartene puro in faccia (magari anche negli occhi...)! Mi raccomndo!
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda Saphira » venerdì 25 aprile, 2014 12:46

Si certo lo so anche perchè negli occhi brucia...cmq ho sempre fatto una parte di aceto e 3 di acqua (ho letto le dosi proprio in questo post se non sbaglio) può andar bene? Il problema è che ora come ora non ho dei piccoli contenitori per le dosi da mettere in frigo, precedentemente utilizzavo quello di una vecchia crema ma non lo mettevo in frigo :oops:
Avatar utente
Saphira
 
Messaggi: 381
Iscritto il: domenica 30 giugno, 2013 16:36
Località: Sardegna/Alto Adige

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda nebbia » venerdì 25 aprile, 2014 16:45

Saphira tesoro toglimi una curiosità, ma come dice vale più su prendersi un bell'idrolato non sarebbe meno rischioso? :? Sul palmo della mano rischi di non diluire abbastanza, e un pH troppo basso non è per nulla una cosa innocua.
Serve aiuto con il Search?!?Clicca qui. Nota: guida-aiuto per il Search riferita al vecchio forum! guardate lo stesso e adattate al nuovo Cerca!
Avatar utente
nebbia
rossa nell'anima
 
Messaggi: 9800
Iscritto il: martedì 29 gennaio, 2008 17:02
Località: Veneto

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda Saphira » venerdì 25 aprile, 2014 22:24

Nella mia zona finora non ho trovato mai niente di ecobio! Ho cercato il tonico dell'Omia ma non c'è neanche quello :cry: poi ancora non ho ben capito la differenza fra idrolati, tonici e queste cose qui...ma se tu mi dici che va bene allora potrei anche prenderne uno col prossimo ordine che devo fare a breve :) magari adesso cerco un thread al quale accodarmi, grazie dei consigli :)
Avatar utente
Saphira
 
Messaggi: 381
Iscritto il: domenica 30 giugno, 2013 16:36
Località: Sardegna/Alto Adige

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda Van3ssa » sabato 26 aprile, 2014 14:45

Come tonico va benissimo l'idrolato! :)
Van3ssa

Mantieni questo forum un luogo civile: segui il Regolamento!
Avatar utente
Van3ssa
BioEcoTalebana
 
Messaggi: 30433
Iscritto il: venerdì 14 settembre, 2007 01:21
Località: Genova

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda basilico » mercoledì 07 maggio, 2014 10:22

Riporto la mia esperienza con le biofasi, magari vi serve.
Io è meglio se non uso saponette: la mia pelle tende a impermalirsi e produrre più sebo, quindi dopo lo strucco con olio vegetale qualsiasi su batuffolo di cotone inumidito e anche su cotton fioc per le ciglia, uso il detergente intimo eco bio del momento, poi avendo l'acqua molto calcarea uso il tonico fatto con acido citrico. In pratica ho una boccettina con spruzzino da 20 ml (che non finisco mai) che ogni volta che mi preparo il risciacquo al citrico per i capelli (cioè ogni tre giorni circa) svuoto e poi riempio di nuovo. A volte per finire più "tonico" è con quello che inumidisco il cotone prima di metterci su l'olio. Il risciacquo al citrico è il solito che conosciamo tutte.
basilico
 
Messaggi: 61
Iscritto il: martedì 25 febbraio, 2014 10:12

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda Turchina82 » lunedì 01 settembre, 2014 12:50

Ciao a tutt*, dopo quasi un mese dio biofasi (iniziate in vacanza con olio i provenzali, sapone quello che ho trovatoi a casa dei suoceri e tonico faidame un dito di aceto 4 dita d'acqua circa), posso dire di aver visto dei piccoli miglioramenti. La pelle mi sembra più liscia, i pori del naso non sono più "pieni" ma solo dilatati, ma soprattutto ho iniziato ad ascoltarmi. Prima mettevo le creme appena mi sembrava di avere il viso asciutto, ora le metto quando e se la pelle inizia a tirare (cioè sempre, ma passano almeno 10 minuti!) e ne metto di meno.
Confermo che per gli occhi la cosa è rognosetta soprattutto se non avete addosso mascara eco-bio, infatti io li strucco per primi con il latte viviverde coop.
Ora ho fatto un tonico col citrico (che ho trovato a 7 €/kg), ma posterò i miei dubbi sul thread apposito.
Principio di precauzione, che tu sia benedetto!
Avatar utente
Turchina82
 
Messaggi: 243
Iscritto il: mercoledì 23 aprile, 2014 13:39

Re: domanda sulle 3biofasi...

Messaggioda kemill » giovedì 09 aprile, 2015 18:30

Ciao a tutte, ho una domanda e spero possiate aiutarmi :)
Ho letto l'articolo di Barbara sulle biofasi (e più o meno tutto il thread) ed ho capito che questo metodo va bene anche per chi non si trucca, quindi può considerarsi buono per detergere la pelle a fondo.
Io ho una pelle molto chiara, delicata (con dei rossori sulle guance e attorno al naso), tendente a seccarsi (a volte è grassa su tempie e zona T, ma non sempre, di solito in concomitanza del ciclo). Devo dire che la mia pelle non mi dà molti problemi, non ho quasi mai brufoli e i punti neri sul naso li tengo a bada con un eco-scrub 1 volta a settimana (farina di mandorle e miele), però non mi sembra soda né luminosa, è un po' spenta e come se ci fossero delle bollicine sotto pelle, è senza corpo.
Secondo voi è il caso di provare con queste 3 fasi per darle una nutrita o innanzitutto mi conviene cambiare i prodotti che uso abitualmente? :)
Finora ho usato sapone di aleppo (o altra saponetta eco-bio del natura sì) e la crema al riso venere di bottega verde (trovata in offerta a 4,90 e con un profumo che adoro), ma mi sembra che la pelle non sia comunque nutrita, quindi mi sono letta un po' il forum ed ho deciso anche di fare un acquisto su SCTS:
- j'aloè
- k'aloè
- olio di ribes nero (ma ho visto che non è disponibile)
- un tonico delicato se decidessi di fare le biofasi? (all'idea dell'aceto e del limone sulla mia pelle delicata mi sento male!)

Insomma, devo un po' rivoluzionare la mia beauty routine secondo me, perché alla pelle manca qualcosa! Anche il sapone, forse è troppo aggressivo? Ho un campioncino di Gel detergente viso lenitivo e rinfrescante di The Beauty Seed e stasera voglio provarlo al posto della saponetta.

Grazie, scusate se ho fatto mille domande ma vorrei capire meglio :)

kemill
kemill
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sabato 15 settembre, 2012 14:47

PrecedenteProssimo

Torna a i cosmetici, la pelle e il pianeta

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 1 ospite