di Barbara Righini
online dal 2005

Pane senza impasto (facilissimo)

Ricette, consigli culinari, dove acquistare, cibo biologico e non, alimentazione.

Moderatori: Van3ssa, Serese, plesea, Letizia, Vera

Messaggioda lucilla78 » sabato 21 gennaio, 2012 11:24

lucilla78 ha scritto:Molto interessante, proprio l'altro giorno mi sono segnata una ricetta di pan briosche a lunga lievitazione da provare a fare e adesso ci aggiungo pure questa :D


Pan brioche in lievitazione in frigorifero, pane di Aza in lievitazione in forno spento (a proposito, 5 minuti d'orologio per fare l'impasto :shock: )

Non vedo l'ora sia stasera per iniziare a cuocere!! Questi lunghi tempi di lievitazione mi hanno sballato tutti gli orari :mrgreen:
Avatar utente
lucilla78
 
Messaggi: 2011
Iscritto il: lunedì 20 settembre, 2010 11:41
Località: Reggio Emilia

Messaggioda giugi » sabato 21 gennaio, 2012 18:36

Provo a farlo questa sera, con la pasta madre invece del lievito secco :) Domani vi saprò dire.
mi contraddico facilmente, ma lo faccio così spesso che questo fa di me una persona coerente
giugi
 
Messaggi: 1602
Iscritto il: lunedì 30 luglio, 2007 16:48
Località: bolzano

Messaggioda annalaura » sabato 21 gennaio, 2012 18:40

mi sa che mi sto per immolare, ho giusto gil ingredienti necessari ed un'oretta di tempo per fare questa prima fase.... così domattina, quando mi alzo, proseguo con l'altra fase e poi vado con la cottura!

documenterò il tutto fotograficamente, così se viene una schifezza, mi dice azahar in che momento ho sbagliato :mrgreen:

:crsf:
Avatar utente
annalaura
 
Messaggi: 2964
Iscritto il: giovedì 20 gennaio, 2011 20:43
Località: Roma

Messaggioda Letizia » sabato 21 gennaio, 2012 19:22

Io l'ho fatto l'altro ieri :mrgreen:
Mantieni questo forum un luogo civile:segui il regolamento


E tu prendimi, portami con Te, come un incendio nelle tue abitudini
Avatar utente
Letizia
Self-indulgentQueen
 
Messaggi: 11960
Iscritto il: sabato 15 marzo, 2008 22:25
Località: Pescara

Messaggioda lucilla78 » domenica 22 gennaio, 2012 12:26

Fatto!! Ho usato una farina di grano tenero macinata a pietra (che avevo preso per fare la pizza ma che l'aveva fatta diventare di sasso) e il risultato è stato un pane che sembra integrale, il problema però l'ho avuto con la lievitazione e la cottura, infatti temo di aver sbagliato qualcosa. Due ;) domandine quindi ad Aza:
l'ho lasciato lievitare in forno spento per 10 ore e alla fine era lievitato pochissimo, mentre nelle 2 ore con la luce accesa è raddoppiato. Alla fine comunque niente blob ma un impasto spugnoso... è corretto?
Per cuocere ho usato uno stampino da torta quadrato non grandissimo ma quando ho vuotato l'impasto è rimasto fermo lì dove l'ho rovesciato, ottenendo così un pane dalla forma indefinita e molto basso... questa dose che misura di stampo prevede? Lo stampo di latta sottile dei dolci va bene o è meglio una pirofilina di ceramica o vetro?
E l'ultima domanda, che io mai capirò come funziona... forno ventilato o statico?

Comunque alla fine nonostante tutto il pane è buono :mrgreen: [/i]
Avatar utente
lucilla78
 
Messaggi: 2011
Iscritto il: lunedì 20 settembre, 2010 11:41
Località: Reggio Emilia

Messaggioda giugi » domenica 22 gennaio, 2012 12:34

Fatto anche io :) Farina bianca e semi di lino :D
mi contraddico facilmente, ma lo faccio così spesso che questo fa di me una persona coerente
giugi
 
Messaggi: 1602
Iscritto il: lunedì 30 luglio, 2007 16:48
Località: bolzano

Messaggioda azahar751 » domenica 22 gennaio, 2012 19:34

Lucilla, effettivamente non lievita tanto e viene spugnoso, sì. Metterlo nello stampo è giusto perchè non fuoriesca ma rimane basso.
Francesca
Avatar utente
azahar751
BioUntrice
 
Messaggi: 5671
Iscritto il: mercoledì 26 settembre, 2007 10:43
Località: Trento

Messaggioda annalaura » domenica 22 gennaio, 2012 21:01

allora, ecco la mia recensione!
il pane non è affatto venuto come nel video postato da aza :(
Allora, questi sono gli ingredienti che ho usato (alla fine il sesamo mi sono pure scordata di mettercelo :oops: ), questo è come si presentava l'impasto dopo aver amalgamato il tutto con l'acqua, poi l'ho coperto ed ha iniziato la sua lentissima lievitazione in forno che è durata circa 14 ore.

Ecco come si presentava dopo che l'ho tirato fuori dal forno: appiccicoso e spugnoso.

Quindi l'ho messo su un piano infarinato e l'ho ripiegato sui 4 angoli e poi l'ho rimesso in un altro recipiente più adatto alla nuova forma ed ha iniziato la seconda lievitazione in forno con la luce. Questa fase è durata circa 4 ore e mezza.

Dopo queste 4 ore e mezza ho messo a scaldare a 250° una pirofila col coperchio, l'ho tirata fuori e ci ho versato l'impasto (che non era "blobboso", ma molto compatto e spugnoso).

E l'ho rimesso al forno per circa 25 minuti in modalità cottura ventilata a 230°. Poi ho tolto il coperchio e l'ho lasciato cuocere altri 15 minuti.

Poi ho spento il forno ed eccolo qua appena sfornato (ammazza quant'è brutto!!)

Ho aspettato che si freddasse per bene ed eccolo tagliato.

Essendo poco alto, è una bella mattonella, nel senso che la mollica è molto compatta. la crosta è croccante ed il sapore è buono, ma sciapo da morire! forse non dovevo usare il sale rosa, magari era più indicato il sale marino integrale.

Vabbè, cmq è stata una bella esperienza, riproverò sicuramente, magari non mettendo tutta farina di grano duro, ma miscelandola anche con la 00 e ricordandomi anche il sesamo prima di infornare il pane!

Grazie azahar! :clap:
Avatar utente
annalaura
 
Messaggi: 2964
Iscritto il: giovedì 20 gennaio, 2011 20:43
Località: Roma

Messaggioda lucilla78 » domenica 22 gennaio, 2012 22:22

Annalaura il mio è venuto uguale al tuo, le foto sono molto utili!! Il mio impasto (prima foto) era più molle e appiccicoso del tuo, per il resto uguale. Ho usato uno stampo quadrato da torta per la cottura e mi è venuta fuori una mattonella veramente, brutto pure il mio :mrgreen: che però devo tagliare a tocchi perchè le fette non ci vengono :lol:
Comunque lo rifarò senz'altro :)
Avatar utente
lucilla78
 
Messaggi: 2011
Iscritto il: lunedì 20 settembre, 2010 11:41
Località: Reggio Emilia

Messaggioda azahar751 » domenica 22 gennaio, 2012 22:40

Annalaura, il pane tagliato è proprio come deve essere :) , tipo casereccio, per il fatto che sia brutto appena sfornato il fatto è questo: l'impasto è abbastanza molliccio e tende ad andare un pò dappertutto se non gli si da una forma. Io per ovviare uso una tortiera da 24 cm (ma l'ideale sarebbe un diametro di 18/20) e comunque cerco di dargli una bella forma con le mani (non è vietato toccarlo!). Tutte le volte che l'ho fatto è venuto più o meno come quello delle foto che ho messo.

Stasera ho provato la PIZZA SENZA IMPASTO :D , una figata!

Ingredienti:

500 gr farina (300 bianca, 200 integrale)
400 ml acqua
2 cucchiai di latte
3 cucchiai olio
2 cucchiaini di sale
4 gr lievito birra secco
1 cucchiaino zucchero o malto

Mescolare bene le farine, lievito, zucchero, sale. Aggiungere i liquidi e mescolare rapidamente finchè la farina non ha assorbito tutto il liquido.
Lasciar riposare un'ora (anche di più, non fatene un problema).

Con le mani infarinate prendete l'impasto (che sarà molliccio!) e rovesciatelo su un piano infarinato e piegatelo a lettera, ripetendo la piegatura per 5 o 6 volte.
A questo punto rimettete nella ciotola, coprite con la pellicola e mettete in frigo per 20/24 ore.
Trascorso questo tempo togliete dal frigo e lasciate a temeperatura ambiente per un paio d'ore. Io avevo fretta e l'ho messo in forno con la funzione lievitazione, circa 30-40 gradi, per un'ora.
Ho diviso l'impasto in due palle e le ho stese su un piano infarinato, con le mani e senza mattarello.
La pasta era molto elastica e ho potuto tirarla parecchio, ho fatto 2 teglie grandi del forno!
Ho messo le 2 teglie di nuovo in forno a 30-40 gradi in modo che la pasta stesa così sottile lievitasse ancora un pò, nel frattempo ho prepararto gli ingredienti, diciamo una mezz'ora.
A questo punto procedete come di consueto :) !

E' da un pò che uso la tecnica dell'impastare la piazza 24 ore prima dimezzando la dose di lievito e lasciando l'impasto in frigo, perchè in questo modo la pizza diventa moooolto più digeribile e si stende meglio, ma così leggera come questa volta non mi era mai venuta!! Nella pasta si vedevano dei belli alveoli e anche il bordo è rimasto morbido :mrgreen:

p.s. Se impastate la pizza e poi il giorno dopo avete un contrattempo state tranquille, l'impasto può essere usato anche dopo 48 ore ;)
Francesca
Avatar utente
azahar751
BioUntrice
 
Messaggi: 5671
Iscritto il: mercoledì 26 settembre, 2007 10:43
Località: Trento

Messaggioda annalaura » domenica 22 gennaio, 2012 23:20

azahar e bastaaaaaaaa!!
mo' pure la pizza ?!?! :twisted:
hai rotto!!! :mrgreen:

cmq il pane alla fine è venuto buono, era commestibile anche il tuo Lucilla? :mrgreen:
noi ce lo siamo mangiato a cena! lo rifarò di sicuro, con gli opportuni accorgimenti!
Avatar utente
annalaura
 
Messaggi: 2964
Iscritto il: giovedì 20 gennaio, 2011 20:43
Località: Roma

Messaggioda piper » lunedì 23 gennaio, 2012 13:33

azahar751 ha scritto:p.s. Se impastate la pizza e poi il giorno dopo avete un contrattempo state tranquille, l'impasto può essere usato anche dopo 48 ore ;)


fino a 5 giorni veramente :mrgreen: e poi se volete potete prendere pezzetti di impasto e cuocerli come grissini se non avete più voglia di fare la pizza o il pane :mrgreen:
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1884
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda annalaura » venerdì 03 febbraio, 2012 14:55

l'ho rifatto domenica scorsa, questa volta con risultati meravigliosi!

innazitutto ho usato per uno la farina bio di kamut (1kg 3.50€ :shock:) e per l'altro ho usato l'altro mezzo kg di farina di grano duro che mi era avanzata dalla scorsa volta.

Eccoli dopo la lievitazione (quello più bianco a sinistra è quello con farina kamut e quello a destra più giallino è farina di grano duro.

così sono venuti dopo che li ho sfornati (come aveva suggerito azahar, li ho "abbelliti" :mrgreen: un po' prima di infornarli!!) - il kamut è quello nella pirofila ovale

ed ecco la fetta del kamut
sembra molto giallo, ma in realtà era la luce che era pessima e quindi sembra giallo, ma in realtà era molto bianco
Avatar utente
annalaura
 
Messaggi: 2964
Iscritto il: giovedì 20 gennaio, 2011 20:43
Località: Roma

Messaggioda gaf81 » venerdì 03 febbraio, 2012 15:15

sono bellissimi annalaura!!

p.s. la farina di kamut costa un botto
Quando cado nella disperazione ricordo a me stesso che in tutta la storia la verità e l'amore hanno sempre vinto. Ci sono stati tiranni, ci sono stati assassini, e per un po' sembrano invincibili, ma alla fine crollano. Ricordatelo sempre. Ghandi
Avatar utente
gaf81
 
Messaggi: 4200
Iscritto il: sabato 22 gennaio, 2011 19:52

Messaggioda annalaura » venerdì 03 febbraio, 2012 15:43

ma grazie gaf! :mrgreen:
sulla farina di kamut hai ragione, però posso dire che il pane fatto con quella farina l'ho trovato molto più leggero e digeribile? certo, che se costasse un po' di meno non mi dispiacerebbe....
Avatar utente
annalaura
 
Messaggi: 2964
Iscritto il: giovedì 20 gennaio, 2011 20:43
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a Cosa mangiamo?

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti