di Barbara Righini
online dal 2005

PERCARBONATO

Commenti, ricette fai da te, recensioni.

Moderatori: Van3ssa, Vera

Messaggioda jordan » mercoledì 14 marzo, 2012 23:28

:)
Nella mia lenta ma continua ricerca di info sul percarbonato, mi pare di aver capito che è necessario aggiungere anche acido citrico (o usarne una marca che lo contenga già) in quanto il percarbonato ha purtroppo il difetto di fare "effetto legno" sugli indumenti. Ad esempio lo contiene il Tea (poi posto l'inci), che però non ha il sequestrante. Ok, l'acido citrico possiamo aggiungerlo anche noi, penso che qualcuna già lo faccia, al posto dell'ammorbidente.
Quindi percarbonato + detersivo + acido citrico...? :uhm:
L'essentiel est invisible pour les yeux
Avatar utente
jordan
 
Messaggi: 3365
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 20:52
Località: Calabrifornia

Messaggioda elsatar » mercoledì 14 marzo, 2012 23:58

Però l'acido citrico nella vaschetta dell'ammorbidente, non insieme al percarbonato!

Ciao Elsatar
elsatar
 
Messaggi: 1748
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 13:51

Messaggioda jordan » giovedì 15 marzo, 2012 00:10

Ok, grazie! Mi raccomando Elsatar, se per caso dovessi scrivere qualche inesattezza, correggimi per favore! :)
L'essentiel est invisible pour les yeux
Avatar utente
jordan
 
Messaggi: 3365
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 20:52
Località: Calabrifornia

Messaggioda elsatar » giovedì 15 marzo, 2012 00:14

Eh, non sono più l'esperta mondiale di Sonia e Sartana che ero una volta! ;)
L'ammollo va benissimo fatto in lavatrice: si aspetta che la temperatura salga un po' e si spegne.

Ciao Elsatar
elsatar
 
Messaggi: 1748
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 13:51

Messaggioda jordan » giovedì 15 marzo, 2012 00:31

elsatar ha scritto:L'ammollo va benissimo fatto in lavatrice: si aspetta che la temperatura salga un po' e si spegne.

Questa non l'ho capita :oops: : la lavatrice va fatta partire? C'è un programma apposito? E come si fa a capire quando è salita la temperatura?
L'essentiel est invisible pour les yeux
Avatar utente
jordan
 
Messaggi: 3365
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 20:52
Località: Calabrifornia

Messaggioda elsatar » giovedì 15 marzo, 2012 12:11

Carichi la lavatrice e la fai partire col programma normale, poi ad un certo punto (senti la temperatura sull'oblò) la spegni, semplicemente spingendo il pulsante di on/off, aspetti anche ore e poi la fai ripartire e lasci che continui il programma. So però che ci sono alcune lavatrici che se vengono spente, poi quando le riaccendi scaricano l'acqua e si fermano, questo lo devi verificare con la tua.

Ciao Elsatar
elsatar
 
Messaggi: 1748
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 13:51

Messaggioda jordan » venerdì 16 marzo, 2012 12:20

elsatar ha scritto:So però che ci sono alcune lavatrici che se vengono spente, poi quando le riaccendi scaricano l'acqua e si fermano, questo lo devi verificare con la tua.

Ecco, mi sa che la mia è proprio così, perchè una volta ho provato e poi ho dovuto farla ripartire più volte :? . Devo recuperare le istruzioni!
L'essentiel est invisible pour les yeux
Avatar utente
jordan
 
Messaggi: 3365
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 20:52
Località: Calabrifornia

Messaggioda Kora » giovedì 22 marzo, 2012 01:05

jordan ha scritto:Riassumendo, si dice che, affinchè un prodotto contenente percarbonato possa essere efficace a temperature non troppo alte, è necessario che contenga un sequestrante, che aiuta il prodotto ad attivarsi, degradando l'ossigeno.

quindi se aggiungo acido citrico (sequestrante)
http://forum.saicosatispalmi.org/viewtopic.php?t=6131
la temperatura di azione si abbassa

ok, ma che quantità/percentuale di acido citrico devo aggiungere? :?:
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 210
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda jordan » giovedì 22 marzo, 2012 18:21

Non saprei :boh:
Forse nella stessa quantità in cui si usa l'acido citrico come ammorbidente :?:
L'essentiel est invisible pour les yeux
Avatar utente
jordan
 
Messaggi: 3365
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 20:52
Località: Calabrifornia

Messaggioda Kora » venerdì 23 marzo, 2012 00:04

allor nn rimane che fare delle prove :D
ma grazie! :)
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 210
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda Kora » sabato 24 marzo, 2012 04:30

ho riletto le pagine su promiseland e forse c'è qualcosa da chiarire sul percarbonato :)

in verde le risposte su promiseland


1]"EFFETTO LEGNO"

Quando il percarbonato libera l'ossigeno, diventando carbonato di sodio, tende ad indurire i tessuti a causa dei sali che si fissano sulla trama.


il percarbonato indurisce molto i tessuti, per cui è bene aggiungere un sequestrante, tipo acido citrico, che funge da ammorbidente. A maggior ragione se la confezione in proprio possesso nè è totalemete priva. Perciò il sequestrante NON serve per farlo attivare alle basse temperature.

2]TEMPERATURA

Funziona solo ad alte temperature
Per alta temperatura intendi superiore di molto ai 40°?
Sì, funziona bene a 60°C


Il percarbonato agisce sui capi come sbiancante solo alle alte temperature (sopra i 50°C) a meno che non contenga un attivatore. Se non contiene un attivatore, alle basse temperature è uno spreco o agisce comunque come togli-odori?
E' uno spreco e NON agisce nè come togli odore nè come sbiancante.


In effetti uno dice che "comincia a funzionare a 30°C mentre l'altro dice che raggiunge il suo apice di funzionalità a 50°C. Entrambe le cose sono vere


3]PERCARBONATO E CANDEGGINA DELICATA

ma percarbonato e candeggina delicata si possono usare insieme? o ci sono controindicazioni? ho preso l'abitudine di mettere i panni , soprattutto quelli della cucina, in ammollo con la candeggina delicata prima del lavaggio. Poi senza strizzarli troppo li metto in lavatrice con il sartana dove c'è percarbonato.
percarbonato e candeggina delicata sono compatibili,come dice il nostro Fabrizio, la candeggina agisce a temperatura ambiente mentre se usi il percarbonato ha bisogno minimo di 30°C. per cui và sicura che durante il lavaggio nella lavabiancheria se si ritrovano insieme lavorano in sinergia in specialmodo se usi acqua calda 40-50°C in ogni caso è bene fare un pretattamento sulle macchie prima del lavaggio finale


Alle alte temperature come alle basse, sia per bianchi che per colorati, la candeggina delicata e il percarbonato sono sostituti l'uno dell'altro come sbiancante alle alte temperature e come togli-odori alle basse?
No, l'acqua ossigenata lavora anche a basse temperature (più sale più sbianca) mentre il percarbonato ha bisogno di molta più energia (termica) per fare il suo lavoro


4]ATTIVATORE A BASSE TEMPERATURE

Se usi acqua ossigenata serve che il bagno di lavaggio sia alcalino altrimenti non sbianca un tubo. Ma per il percarbonato non c'è questo problema perché la soluzione sarà certamente basica e quindi il prodotto funzionerà alla grande. Se usi acqua fredda allora sì che serve un attivatore tipo il TAED o dei sali di manganese


Il sodio citrato (o citrato di sodio?) è attivatore del percarbonato?
Assolutamente no! E' un sequestrante


perciò gli attivatori sono solo quelli
se si vuole usare in lavatrice si devono usare per forza alte temperature
ovviamente a meno che nn ci sia già un attivatore dentro

5]PERCARBONATO E ASSORBENTI/PANNOLINI LAVABILI

Per lavare a mano assorbenti lavabili, ok un bell'ammollo in percarbonato o candeggina gentile in acqua bella calda. Poi, volendo, una passata col sapone non ci sta male.
Se preferisci qualcosa di più strong, specie in vista di sora candida, procurati della soda solvay e usala al posto di candeggina delicata e percarbonato. Anche qui un bell'ammollo e poi una passata di sapone, e risciacqua bene. La soda solvay non è soda caustica, costa una sciocchezza e ne basta pochissima


Ho letto altrove che molti siti inglesi di pannolini lavabili sconsigliano l'uso di bicarbonato sui pannolini/mutandine in PUL, perchè ne accorcia visibilmente il tempo di utilizzo.
A maggior ragione dovrebbero sconsigliare soda e percarbonato.
Da quanto ho letto finora sulle raccomandazioni relative a questi 3 sali, ho dedotto che non si devono usare su fibre proteiche (lana, seta, pellami).

Adesso uso il percarbonato , totalmente eco-bio, un cucchiaino nel secchio con i pannolini e sopra ci verso acqua bollente, qunato basta per coprirli. Poi, man mano che aggiungo i pannolini aggiungo anche acqua e di tanto in tanto un altro cucchiaino di percarbonato.
ha il pregio di essere del tutto ecobio ma il difetto di non togliere il cattivo odore (quando apro il secchi quasi svengo!!!!), e poi l'azione disinfettante dura circa 2 ore, trascorse le quali i batteri ricominciano e proliferare.

Invece per il lavaggio: io lavo i pannolini a 60 C°, raramente a 90 C° e solo se ne vedo l'esigenza (se restano macchie ad esempio), anche il prelavaggio lo evito, ma non sempre (io non sciacquo mai i pannolini, li butto nel secchio e poi li strizzo prima di andare in lavatrice).
Se faccio il prelavaggio comunque lo faccio senza detersivo, mentre per il lavaggio uso detersivi in polvere ecobio direttamente nella pallina nel cestello, così l'azione meccanica lava meglio e il detersivo si scioglie bene. Aggiungo sempre un paio di cucchiaini di percarbonato al detersivo (dimenticavo, lo trovi nei negozio di alimenti biologici ad esempio) che igienizza, sbianca, ma non rovina i tessuti. Invece, per non ridurre il potere assorbente dei pannolini, non uso ammorbidente, ma metto due dita di aceto bianco in mezzo bicchiere d'acqua, direttamente nella vaschetta dell'ammorbidente.
Ti assicuro che non resta puzza di aceto, in compenso toglie tutti gli odori e i tessuti vengono più "morbidi

io ho usato il sistema "ammollo" per pochissimo, che proprio stì ammollamenti non mi piacciono.
Butto nel bidone i pannoli e metto coperchio, niente ammollo. Quelli sporchi di pupù li prelavo a mano con marsiglia e poi li butto nel secchio. in questo modo di puzza non ne ho, o perlomeno normalissima, quando alzo il coperchio non svengo.
Lavo a 50 con un cucchiaio di percarbonato
Ho alzato la diluizione di acido citrico - come ammorbidente- cosìcchè i pannolotti rimangono più morbidi.


6]PERCARBONATO E GRASSO

Attenzione che il percarbonato "SBIANCA" non è che tolga le macchie ovvero non le toglie tutte ma solo quelle sensibili all'ossidazione. Ad esempio sarà efficace su una macchia di the o di vino rosso ma ininfluente su una di grasso.


Lavo i miei vestiti, tutti, sia bianchi che colorati, mettendo in lavatrice solo "SODA solvay, e PERCARBONATO", basta, non aggiungo altro. Lo stesso faccio peR i piatti, metto in lavastoviglie solo queste 2 polveri...
dico che non basta. La solvay alcalinizza l'acqua di lavaggio e quindi toglie alcune macchie, il Percarbonato sbianca ma non abbiamo nulla che tolga il grasso. Questo grasso si toglie con i tensioattivi. In conclusione la soluzione è adottare la ricetta di Sonia&Sartana che trovi facilmente con la funzione cerca


7]COMPORTAMENTO SUI TESSUTI

sull'uso sui colorati ci sono opinioni discordanti, alcune si trovano benissimo, altre hanno notato notevole sbiadimento dei colori

il percarbonato è sicuro per le fibre? Il mio ragionamento è questo: se faccio un prelavaggio a 50° con un cucchiaio di percarbonato, questo si scompone (totalmente?) in carbonato e ossigeno. L'ossigeno sbianca, disinfetta, se ne va e amen, ma mi resta un cucchiaio di soda in soluzione che continua ad agire sulle fibre.
Ma si è letto spesso che la soda indebolisce le fibre e sbiadisce i colori; allora non si dovrebbe dire lo stesso per il percarbonato?

il mio dubbio rimane sempre quanto fa male alle fibre.
Difatti questo è anche il mio dubbio. Come dicevo, temo che in particolare il carbonato di sodio (la soda) mi stia rovinando i panni e sbiadendo i colori.

Personalmente non ho riscontrato problemi coi capi bianchi, per i quali uso pure il percarbonato. Escono puliti...e, almeno per ora, non mi sembra che le fibbre ne abbiano risentito.
Invece, per quel che riguarda i colorati, sono molto scoraggiata. Nel corso di un paio di lavaggi, alcune magliette e vestitini delle bimbe si sono sbiaditi vistosamente, mostrando colori pallidi, dove prima erano vivaci e accesi, nonostante siano stati lavati a 30°.
Inoltre, a volte, indumenti nuovi assumono in breve tempo un'aria di "vecchio"

direi che le cose stanno così:
- se i colori sbiadiscono efettivamente c'è troppa soda quindi l'unico rimedio è abbassarla
- se si lavano capi colorati il percarbonato è perfettamente inutile (ed inquinante), non serve a nulla a 30°C ma si trasforma comunque in soda ed attacca i tessuti.


Se ci si aggiunge un pelino di tensioattivo questo aiuta molto perché fa penetrare, bagnandoli, il percarbonato nei tessuti. Un pelettino di sequestranti aiuta a mantenere in sospensione sostanze che altrimenti ingrigirebbero le fibre.


8]PERCARBONATO E AZIONE IGIENIZZANTE

Il percarbonato igienizza veramente! A 40 gradi sei al limite inferiore di funzionalità, se tu potessi salire di una decina di gradi si sviluperebbe molto più ossigeno e l'azione sarebbe ancora più grande.
In ogni caso se c'è bisogno di igienizzare a bassa temperatura credo si possa usare in tutta tranquillità la candeggina delicata facendo un ammollo dei capi.


9]PRETRATTARE/PRELAVARE

Per smacchiare tovaglie e canovacci particolarmente sporchi e con macchie secche, l'additivo migliore al mio detersivo in polvere bio è la soda tipo solvay o il percarbonato?
Percarbonato. Quando le macchie sono così, io faccio un prelavaggio col solo percarbonato a 50° e poi continuo col resto del lavaggio.


certo che a 60 gradi lavi meglio che a 40 e che il percarbonato funziona meglio. Però c'è il problema dell'energia. Dunque la soluzione migliore è pretrattare con lo stesso detersivo o con sapone le macchie più toste e continuare a lavare alla temperatura più bassa possibile compatibilmente col risultato di lavaggio desisderato.


Il metodo più efficace è fare una pappetta con acqua e percarbonato metterla sulla macchia, aspettare un po' e lavare in lavatrice.


Cosa posso usare come pretrattante per macchie di sudore sui tessuti? Ho del percarbonato va bene?
il percarbonato va benissimo. L'ideale è di scioglierlo in poca acqua in modo che si formi una papetta e poi, questa papetta, la sfreghi sulla macchia e subito dopo la metti in lavatrice (se si secca non va bene)
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 210
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda piper » sabato 24 marzo, 2012 10:06

Kora mitico questo riassunto!!! GRAZIE!!!
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1847
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda valent1na » sabato 24 marzo, 2012 10:32

mi accodo ai ringraziamenti :D
Po' Comunque Perché Lì Là Qui Qua Sì Fa
Avatar utente
valent1na
 
Messaggi: 8791
Iscritto il: martedì 13 maggio, 2008 17:57
Località: Francia

Messaggioda Kora » sabato 24 marzo, 2012 16:45

di nulla! :)
Avatar utente
Kora
 
Messaggi: 210
Iscritto il: giovedì 09 febbraio, 2012 01:37
Località: Roma

Messaggioda jordan » sabato 24 marzo, 2012 17:08

:clap:
Kora ha scritto:4]ATTIVATORE A BASSE TEMPERATURE

Se usi acqua ossigenata serve che il bagno di lavaggio sia alcalino altrimenti non sbianca un tubo. Ma per il percarbonato non c'è questo problema perché la soluzione sarà certamente basica e quindi il prodotto funzionerà alla grande. Se usi acqua fredda allora sì che serve un attivatore tipo il TAED o dei sali di manganese


Il sodio citrato (o citrato di sodio?) è attivatore del percarbonato?
Assolutamente no! E' un sequestrante


perciò gli attivatori sono solo quelli
se si vuole usare in lavatrice si devono usare per forza alte temperature
ovviamente a meno che nn ci sia già un attivatore dentro


Quindi, gli attivatori del per carbonato si chiamano giustamente...attivatori, e servono a far agire il prodotto a partire da temperature più basse.
Il sodio citrato è invece un sequestrante.
Correggo quanto ho scritto nel post alla pagina precedente :)
Ultima modifica di jordan il martedì 10 aprile, 2012 17:23, modificato 1 volta in totale.
L'essentiel est invisible pour les yeux
Avatar utente
jordan
 
Messaggi: 3365
Iscritto il: domenica 13 settembre, 2009 20:52
Località: Calabrifornia

PrecedenteProssimo

Torna a Detersivi e detergenti casa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite