di Barbara Righini
online dal 2005

AlmaWin - Detergente concentrato all'olio essenziale di...

Commenti, ricette fai da te, recensioni.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

Messaggioda paveuta » giovedì 08 gennaio, 2009 22:55

Ah ecco grazie, io avevo capito che bastavano 26 mg per far morire i pesci (ma anche 43 in effetti non mi sembrano pochi, quanti mg ci saranno in una bottiglia? e quanti litri d'acqua si rendono invivibili?) va bè in questo caso è meglio non pensarci...

Non lo compro più e lo userò con parsimonia per le pulizie pesanti.

Io credo che per alcune cose gli americani siano meno rigorosi degli europei, per esempio anche i livelli delle colle contenute nelle pavimentazioni in legno (che possono rilasciare esalazioni tossiche) possono essere superiori che non secondo la normativa europea.

Rimane il fatto che per scovare la documentazione di cui sopra ho dovuto scorrere 4 pagine di google, quindi comunque questo terpene mi sembra un'"eco-truffa", per lo meno per questo utilizzo (a quanto pare i terpeni sono parte o forse tutta la componente odorosa degli oli essenziali...).

Non mi sembra corretto da parte dell'azienda che lo commercializza che non specifichi chiaramente questi dati, o almeno riporti l'etichetta sulla brochure (che potete trovare @ http://almawin.co.uk/common/almawin_brochure.pdf, semplicemente omette il logo della certificazione bio sul prodotto.

Termino la filippica, scusate la lungaggine visto che sono novellina.

Ciao!
giuditta

Immagine
paveuta
 
Messaggi: 20
Iscritto il: domenica 13 aprile, 2008 19:21
Località: Balbriggan, Irlanda

Messaggioda Vecchia Zia » giovedì 08 gennaio, 2009 23:11

Barbara, scusa per le parolacce ma davvero non ci vedo più dal nervoso. Posso capire che sia un espertone (del resto la cosa viene ribadita così spesso che anche i pesci uccisi dal terpene lo sanno...) ma, che caspita, se non è nemmeno in grado di "diffondere" cotanto sapere non merita certo la palma dell'utilità... Il fatto è che non da MAI risposte complete e la cosa mi ha stufata. A me da tanto l'impressione che non voglia diffondere la sua sapienza per esserne l'unico detentore, guarda un po'... :roll:
Non dico che ora il biodiz ionario sia del tutto inutile ma è davvero frustrante dover scoprire così spesso che alcuni giudizi erano sbagliati (e mai una motivazione che accompagni il cambiamento... quasi fossero leggi) e dover, per di più, integrare costantemente con altre fonti perchè per fare domande nel forum bisogna prima aver fatto ore di ricerche (per appurare che la domanda non sia gia stata posta... che abbia ottenuto risposte o meno) che a questo punto si rivelano più fruttuose se fatte altrove.
A questo punto non voglio una spiegazione sul perchè il terpene inquina (questa risposta è arrivata anche senza di lui, come succede molto molto spesso) ma voglio sapere perchè ha omesso di dire quella che per lui ora è sempre stata un'ovvietà (beh, grazie, lui è l'espertone in materia, guarda un po'...) quando la ragazza che ha aperto il topic ha specificatamente chiesto se quel detersivo era tossico. E' questo che mi fa girare i suddetti!!! :evil: Poteva risparmiarsi la battuta sarcastica sul fatto che bisogna scegliere se inquinare o meno (ed è quella battuta che gli ha fatto guadagnare gli epiteti che gli ho riservato: non credo di aver mai letto una cosa di maggiore malgusto), come se le scelte fatte da chi ha acquistato quel prodotto NON fossero state avallate dal suo precedente intervento...

Mi incavolo perchè questi comportamenti rovinano il lavoro che tutti noi stiamo cercando di fare. Mi incavolo perchè l'essere ecologisti non significa fare parte di un'elite di sapientoni che se la cantano e suonano tra di loro ma significa cercare di cambiare qualcosa anche nella coscienza della gente. Mi incavolo fino alle lacrime perchè quando si fa di tutto per far ragionare gente abituata a prestare fede alle "marche" e alla pubblicità non si può continuare ad avere credibilità se "l'esperto" che diceva la sua si dimentica di segnalare quello che per lui è "ovvio" ma che per la casalinga di Voghera è arabo.
Insomma, mi incavolo perchè stamattina ho avuto l'illuminante rivelazione che quello che dovrebbe essere un forum di informazione volto a diffondere la consapevolezza negli acquisti in realtà è il reame dorato di un gruppo di persone in cerca di una corte.
E dire che me lo avevano detto mille volte gia nel 2003... :roll:
Vecchia Zia
 
Messaggi: 1199
Iscritto il: giovedì 04 ottobre, 2007 14:09

Messaggioda barbara » giovedì 08 gennaio, 2009 23:19

Non vorrei fare l'apologia di Fabrizio, però tenete presente che sta sul forum di corsa, e che spesso da risposte lampo e qualche volta distratte.
Ciascuno poi deciderà se fidarsi o meno della sua competenza, ma IMHHHO fa e ha fatto talmente tanto per far sviluppare una coscienza ecobio riguardo alla cosmesi in Italia, che gli si può perdonare qualche svista.
E ti dico, questa svista in particolare scoccia anche me, ce l'ho anche io quel detergente porca l'oca!
però amen, chi non fa non sbaglia.
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Messaggioda Vecchia Zia » giovedì 08 gennaio, 2009 23:31

Barbara, secondo me dovrebbe essere lui a fare un'apologia tua...
E' un esperto nel suo campo ma non ha nemmeno un millesimo della pazienza e dell'amore che metti tu nel diffondere le tue conoscenze e nel dare a tutti la posibilità di rendere migliore questo mondo. E la conoscenza non vale niente se non la si diffonde.
(a tutti gli utenti: no, non sto cercando di guadagnarmi uno sconto! Lo penso davvero e da tantissimo tempo :D ).
Ora non ci resta che usare quel detergente con parsimonia (a meno che non si trovi il modo di versarlo tutto un una buca nel mezzo del sahara...) e, quando lo avremo finito (ovvero tra una decina di anni) cercare qualcosa che sia meno pericoloso.
Certo saperlo prima sarebbe stato meglio :evil: E se ci siamo "cascate" in tante non credo che sia perchè siamo tutte fesse... :roll: Dovrebbe davvero stare più attento. E i pesci ce li ha lui sulla coscienza, adesso.
Vecchia Zia
 
Messaggi: 1199
Iscritto il: giovedì 04 ottobre, 2007 14:09

Messaggioda sgiompi » venerdì 09 gennaio, 2009 11:55

anch'io avevo comprato quel detersivo sulla base dei pareri favorevoli dei vari forum, e anch'io, da novellina dell'attenzione all'inquinamento che produco, mi sento un po' scoraggiata... non tanto perchè inquinerò un po' usasndolo (se non l'avessi comprato avrei inquinato sicuramente di più con qualche bel bref) ma perchè, come diceva vecchia zia, finisce che l'impegno, il tempo (e anche i dindi) impiegati per essere un consumatore più consapevole non servono a nulla...
Peraltro, a parte che di certificazioni varie io ancora non ci capisco niente, ma l'ho ordinato per cui l'etichetta non l'ho vista prima, però anch'io avevo notato quei simboletti da boccia di acido muriatico... :evil:
Per consolarci domando: ma se i terpeni sono anche negli oli essenziali (di cui infatti mi pare che lo stesso zago non incoraggi particolarmente l'uso perchè non sono del tutto innocui) dovremmo smettere di usarli? Il pescetto morto sull'almawin è perchè ce n'è una alta concentrazione (ma mi sa che questo l'azienda non ce l'ha detto) o solo perchè l'azienda ci tiene a precisarlo?
Ieri poimi è anche arrivato un det.piatti acqusitato solo per arrivare alla cifra per non pagare spese di spedizione abbastanza schifido e già ero abbattuta di mio... :roll:
Avatar utente
sgiompi
 
Messaggi: 203
Iscritto il: venerdì 28 novembre, 2008 17:56

Messaggioda Vecchia Zia » venerdì 09 gennaio, 2009 19:43

sgiompi ha scritto:...se non l'avessi comprato avrei inquinato sicuramente di più con qualche bel bref...


Mi allaccio a questa frase per fare qualche considerazione.
Ecco, io vorrei poter avere delle informazioni più "terra terra", di quelle che su promiseland di certo non si possono chiedere...
Perchè secondo me le mezze misure esistono ECCOME.
Per quello che riguarda ME posso anche decidere di essere integralista ai massimi livelli e usare SOLO inci tutti verdi ma non posso costringere chi mi sta attorno a fare altrettanto. Finirei solo per essere evitata per strada e chiamata "rompiballe" alle spalle da persone che finirebbero con l'essere talmente nauseate da certi discorsi dall'inquinare per dispetto (credetemi, c'è gente che lo fa).
E questo non va per nulla bene. Perchè per avere qualche risultato tutti dobbiamo fare qualcosina. Per questo a volte ci vogliono le mezze misure.
Perchè se io prendo una persona che usa un cosmetico con 20 bollini doppi rossi e riesco a convincerla ad usare un cosmetico che ha 3 pallini gialli e uno rosso in fondo ho ottenuto un buon risultato. Migliorabile, certo, ma buono. E lo stesso vale per questo detersivo.
Ora, come voi io finirò questo prodotto e poi ne prenderò uno davvero verde (ciò significa che dovrò avere il parere di almeno 10 persone prima di prenderlo perchè MAI più mi fiderò di un solo "vai tranquilla"...). Ma mia mamma? E la mia collega? E le altre persone che si erano convinte ad usare questo detersivo al posto dei cif, dei bref, dei cillit bang?? Magari una su dieci farà come me ma vi assicuro che non tutte reagiranno bene a sentirsi dire che quel detersivo non è più ecologico...
Allora che si fa??
Quello che vorrei sapere è: rispetto a un cif/bref/cillit bang, questo prodotto inquina di più o di meno? Se non riesco a convincere, per esempio, mia mamma a prendere un prodotto davvero verde, è meglio che lei continui a usare questo o è meglio che torni alla porcata del super?
Non oso pensare cosa succederebbe se ponessi questa domanda nel regno dove le mezze misure non esistono (beato lui se ci crede davvero...) perciò son qui ad arrovellarmi per capire a chi chiederlo... :roll:


P.S. la pippa mentale chimica di oggi è: ma il terpene, dopo aver ucciso i pesci, si dissolve e scompare o resta eternamente nell'acqua ad uccidere sempre più pesci? So che è una domanda fessa per chi di voi ci capisce di chimica ma portate pazienza, sono un'umanista... :oops:
Vecchia Zia
 
Messaggi: 1199
Iscritto il: giovedì 04 ottobre, 2007 14:09

Messaggioda barbara » venerdì 09 gennaio, 2009 20:09

Si dissolve, pare che sia biodegradabile in 28 giorni.
Credo che cmq meglio quello del cif, sicuramente, non fosse altro perchè nel processo produttivo stesso ha meno ingredienti e quindi si è inquinato meno per farlo.
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Messaggioda Vecchia Zia » venerdì 09 gennaio, 2009 20:28

La tua risposta è un sollievo, Barbara: non tanto perchè il terpene si dissolve ma perchè significa che sono riuscita a farmi capire... :D
Mi aspettavo un "cosa scusa?? :shock: "
Certo che 28 giorni son tanti... :roll:

Bene, sono di un passo più vicina a capire meglio!
Ora non ci resta che cercare e trovare un prodotto meno tossico per sostituire questo una volta che sarà finito... qualche idea?
Vecchia Zia
 
Messaggi: 1199
Iscritto il: giovedì 04 ottobre, 2007 14:09

Messaggioda ghawazee » sabato 10 gennaio, 2009 20:02

:shock: :shock: :shock:
Ma ma ma... ma allora vale tutto ciò anche per il pulitutto della Sonett da me acquistato prima di Natale al Naturasì!!! :x
L'etichetta recita così:
5-15% tensioattivi non ionici (alcool grasso da cocco solfato), sostanze altamente detergenti a prescindere dalla durezza dell'acqua. Ottenute dall'olio di cocco e dall'amido di mais.
<1% olio di buccia d'arancio :roll:
<1% olio essenziale di lemongrass
vortex (che cos'é?!? :oops: adesso cerco...)
Uffa uffa uffa... non ci si può mai fidare...
Oh Santa Barbara, aiutaci tu, fai che tornino presto i detersivi su saicosatispalmi.com... :lol:
...un viaggio al femminile attraverso i millenni...
Avatar utente
ghawazee
 
Messaggi: 277
Iscritto il: martedì 29 aprile, 2008 17:42
Località: provincia torino

Messaggioda barbara » sabato 10 gennaio, 2009 20:23

Ragazze i detersivi sono un casino per me, sto pensando ad un paio di soluzioni...
Comunque una percentuale sotto l'1% di o.e. di arancio non la vedo così tragica eh ;)
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Messaggioda sgiompi » domenica 11 gennaio, 2009 19:50

Posto che sono un'ignorantona, e che sto cercando di capirci qualcosa relativamente da poco, vorrei chiedervi: ok, questo detergente è costitiuto anche da una sostanza che bene all'ambiente non fa. ma. abbiamo capito che concentrazione ha, anche per confrontarla con la scheda di sicurezza postata?
Cioè, io non è che voglio per forza convincermi che questo detergente non faccia male, però abbiamo detto che è super concentrato e ne usiamo un cucchiaino in un litro d'acqua. io vorrei capire se il danno esiste veramente a queste concentrazioni.
Ma soprattutto vorrei capire, in relazione al discorso delle concentrazioni, i detersivi e le sostanze classificate "eco-bio" soo tutte assolutamente innocue anche in concentrazioni alte? Preciso che è una domanda per capire, perchè è poco che, anche grazie a voi, mi pongo questi problemi e nel momento in cui verifico che magari una sostanza come il bicarbonato sulla pelle non è innocua mi domando se per l'ambiente lo è comunque del tutto. Io vorrei capire cioè se si può veramente NON inquinare, o se i nostri sforzi sono mirati a farlo il meno possibile. Sono OT? :spad: è colpa dell'alma win che mi ha suscitato tutti questi dubbi, chiedo perdono...
Avatar utente
sgiompi
 
Messaggi: 203
Iscritto il: venerdì 28 novembre, 2008 17:56

Messaggioda barbara » domenica 11 gennaio, 2009 19:56

Non si può non inquinare.
Ma si può farlo il meno possibile, e io credo che se si facesse tutti così, si darebbe modo alla natura di svolgere il suo ciclo di riequilibrio, senza portarla - e portarci - alla rovina.
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

Messaggioda Bilancia77 » domenica 11 gennaio, 2009 20:55

:shock: ...non ci posso credere.... l'ho cercato in lungo e in largo, letti i miracoli che faceva.. ed adesso che l'ho comprato scopro che è tossico!!

Anche io faccio parte di quella schiera di poverette che cercano di fare del loro meglio per non inquinare e rispettare la natura, e capisco molto bene l'umore della Zia perchè... è il mio stesso. Non sai più di chi fidarti e ti viene veramente voglia di lasciar perdere... per carità, come ha detto Barbara io ci metto anche la buona fede di tutti i soggetti, ma vorrei solo sottolineare che uno scherzetto come questo pesa molto di più di cento eco-bufale o eco-truffe, perchè viene da persone di cui ci fidiamo.
Bilancia77
 
Messaggi: 381
Iscritto il: martedì 20 maggio, 2008 17:27
Località: An

Messaggioda ghawazee » domenica 11 gennaio, 2009 22:57

barbara ha scritto:Non si può non inquinare.

Cerco di accettare con realismo e serenità questa sacrosanta verità, tenendo a bada i miei guizzi da talebana... :?

barbara ha scritto:Ma si può farlo il meno possibile, e io credo che se si facesse tutti così, si darebbe modo alla natura di svolgere il suo ciclo di riequilibrio, senza portarla - e portarci - alla rovina.

...e cerco di vivere, al meglio che posso, in questa direzione... ;)

Cara saggia Barbara, leggendo le tue risposte pacate non può che venirmi in mente la tua vocina dolce dolce nei podcast!!! :mrgreen:
...un viaggio al femminile attraverso i millenni...
Avatar utente
ghawazee
 
Messaggi: 277
Iscritto il: martedì 29 aprile, 2008 17:42
Località: provincia torino

Messaggioda barbara » lunedì 12 gennaio, 2009 08:57

ghawazee ha scritto:Cara saggia Barbara, leggendo le tue risposte pacate non può che venirmi in mente la tua vocina dolce dolce nei podcast!!! :mrgreen:


oddio :lol:
Tutto per un'unica meraviglia.
Avatar utente
barbara
AmministratriceSuprema
 
Messaggi: 21727
Iscritto il: martedì 17 luglio, 2007 22:07
Località: Pescara

PrecedenteProssimo

Torna a Detersivi e detergenti casa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite