di Barbara Righini
online dal 2005

il bucato

Commenti, ricette fai da te, recensioni.

Moderatori: Letizia, Vera, Van3ssa, Serese, plesea, Tomatina

il bucato

Messaggioda piper » lunedì 25 gennaio, 2010 10:02

ragazze io mi sto arrendendo :cry:

vi prego di aiutarmi a tenere duro. Ma dopo anni di detersivi eco e scarsi risultati non è facile. Io non so se sono la sola, ma come metto dentro le cose così escono.

Sul bucato scuro o colorato uso il detersivo tea liquido. Mi trovo bene, ma ovviamente le cose non sono proprio sporche se non per qualche macchiolina (che resta!). Temperatura circa 30-40° con lavaggio che varia dai 30 min a 1 ora e mezza a seconda dello sporco (più per la centrifuga potente se ho roba pesante dentro perché il lavaggio breve fa una centrifuga per modo di dire...)

Sulle maglie in lana, metto ammollo con detersivo tea lana e seta, poi passo con sapone di marsiglia e poi faccio risciacquo e centrifuga in lavatrice.

La tragedia sono tovaglie e cose simili, fazzoletti, asciugamani, camicie, stracci della cucina, tovaglioli, soprattutto le mutande (mie e del marito). Se hanno qualche macchia, nonostante una volta abbia tentato anche il prelavaggio a mano, così come sono entrate sono uscite. Ho pretrattato le macchie grosse (es cioccolato) con il sapone dopo un ammollo di un'oretta, ma quando vedevo che la macchia stava sparendo ho ficcato in lavatrice. Beh resta sempre quell'ombra e ora non se ne va più. Ed è sempre così, qualsiasi lavaggio faccia, breve, lungo, 30° o 60° . Uso alternativamente il liquido tea o il polvere (sempre tea) e aggiungo lo smacchiatore tea o percarbonato officina naturae. Alle volte uso della candeggina delicata da finire. Ho tentato anche la saponata che aveva suggerito qualcuno in qualche topic (sapone di marsiglia sciolto in acqua a pasta e messo sulle macchie). Ma niente.... Giustamente anche il marito dice che insomma almeno le mutande... trovarle con le macchie che si accumulano non è proprio il massimo in effetti. E anche se le pretratto con il sapone di marsiglia tornano fuori con quelle ombre... scusate lo "schifo" ma davvero non ce la faccio più...

Ora, o la mia lavatrice non funziona... (tipo magari non scalda l'acqua?) o mi arrendo al dash/dixan che continua a suggerirmi la suocera... me lo dice sempre. Se per caso le do una mia tovaglia in prestito, riesce a levarmi anche le macchie di cento secoli fa :cry: :cry: Mi dice che fa un lavaggio a 60° e mette il dash o dixan (dice che sono gli unici che funzionano) e vengono via.... aiutatemi vi prego, non vorrei tornare su questi prodotti :sick:

Sarebbe anche utile capire perché ad esempio le mutande scure escono meglio di quelle chiare per me, per il marito invece no. Nel senso che le mie macchie spariscono quasi sempre, sulle sue sembra quasi che si aggiungano in lavatrice le macchie.... :cry: :cry:
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda carla1965 » martedì 26 gennaio, 2010 01:54

Io non uso il det lavatrice bio ma me lo faccio da me, il famoso sonia-sartana del forum promiseland solo che io lo faccio in versione liquida.
Bucato bianco e colorati chiari: pretratto tutte le macchie con una spruzzatina di candeggina delicata, metto il det, aggiungo percarbonato e sodio citrato e faccio un lavaggio a 50-60?.
Colorati scuri: solo det e sodio citrato, lavaggio 40?.
Il bianco viene benissimo, bello pulito e splendente (anche le mutande di mia figlia a cui ogni tanto scappa qualcosa). Secondo me per le macchie ? fondamentale pretrattarle tutte con la candeggina delicata, soprattutto le macchie organiche, vedi proprio che comincia a friggere e l'ossigeno toglie tutto. Uso la candeggina delicata anche sui capi scuri se sono macchiati e non si sono mai scoloriti.
Non so, forse dovresti usare un po' di det in pi?, soprattutto se l'acqua della tua zona ? dura, oppure aggiungere il sodio citrato come anticalcare.
Facci sapere.
Carla
Ultima modifica di carla1965 il lunedì 07 febbraio, 2011 10:14, modificato 1 volta in totale.
carla1965
 
Messaggi: 27
Iscritto il: lunedì 16 novembre, 2009 01:22

Messaggioda Viola74 » martedì 26 gennaio, 2010 11:26

io ho problemi solo con le macchie di sugo o olio su maglie colorate, perché spesso a 30° non si tolgono, né con i detersivi tradizionali (che ora non uso più) né con quelli ecobio (ora sto usando il Sonett)... quando posso, cerco di mettere sulla macchia appena fatta un bel po' di talco, che assorbe buona parte dell'olio, ed è già un bel passo avanti.
se la macchia è già secca, a volte devo per forza pretrattare con uno di quei prodotti specifici "sciogli macchia"... non ecobio, purtroppo, ma è l'unico modo per salvare la maglia... e quando la macchia è troppo vecchia, rassegnati, non c'è niente da fare!! io alcune maglie le ho dovute trasferire nel "reparto vestiti da usare solo a casa"!!
con il bianco (biancheria, lenzuola, asciugamani) non ho problemi, perché faccio a 60° e con detersivo in polvere, dell'Almacabio.
Con gli strofinacci da cucina non si tolgono tutte le macchie, perché faccio un lavaggio più breve, ma non fa niente, basta che siano puliti!
Spesso, sia nel colorato che nel bianco, aggiungo il bicarbonato: ho letto che riduce la durezza dell'acqua e aumenta l'azione pulente del detersivo (è scritto sulla confezione del bicarbonato).
In ogni caso, a 60° non ci dovrebbero essere problemi di macchie, quindi può darsi che la tua lavatrice non scaldi abbastanza l'acqua...
Inoltre, il detersivo in polvere dovrebbe essere meno delicato del liquido, ma necessita di temperature più elevate per sciogliersi bene, per questo io uso sempre la polvere per il bianco e il liquido per i colorati.
Nel caso delle mutande, ho avuto qualche problema quando mi macchio con il ciclo (scusate i dettagli!). Ho risolto quando ho saputo che il sangue si toglie meglio con l'acqua fredda: quindi si può pretrattare anche solo con sapone e acqua fredda prima di metterla in lavatrice.
Poi forse c'è da considerare anche il tipo di tessuto per le mutande.... noi usiamo solo cotone, niente microfibra o altro, e non so se può esserci una differenza di risultato su altri tessuti.
spero di esserti stata utile! ciao!
Avatar utente
Viola74
 
Messaggi: 459
Iscritto il: martedì 16 dicembre, 2008 11:01
Località: Roma

Messaggioda dalia » martedì 26 gennaio, 2010 14:14

piper, dimmi se mi sbaglio, ma, da come descrivi la tua lavatrice (pare non avere il programma sola centrifuga e soprattutto la possibilità di scegliere la velocità di centrifuga) sembra un po' datata. Ripeto, magari sbaglio, ma se è così, forse il tuo problema è proprio lei.

Per fare la prova del nove, non potresti chiedere a tua suocera di farti usare una volta la sua e andare a fare un bucato da lei, pretrattando e usando i detersivi come da tua abitudine? In questo modo escludi la possibilità che sia proprio la lavatrice a non funzionare più bene.

A questo punto, prima di pensare proprio di rottamarla, ti direi:
- pulisci il filtro, se non l'hai mai fatto
- falle fare un bel ciclo a vuoto ad almeno 70°C, anche con aceto o acido citrico o anticalcare eco
- usa sempre qualcosa che abbia funzione anticalcare (bicarbonato, acido citrico) quando fai il bucato, aiuti il detersivo a lavorare meglio
e vedi come va.

Mi sembra strano che tu non riesca ad ottenere risultati nemmeno pretrattando. Io,ad esempio, da quando pretratto le macchie con puro sapone di marsiglia ho risolto anche il problema annoso delle macchie sulle tovaglie.

Ah, ultima cosa, occhio anche a quanto carichi la lavatrice! Perfetto fare il pieno carico, ma i panni devono avere comunque la possibilità di sbattere dentro il cestello, io, ad esempio, mi sono resa conto che la caricavo troppo, molto oltre alle sue capacità e in quel modo non ottenevo mai risultati soddisfacenti.

ehm...scusa il papiro... :oops:
Facci sapere ;)
Avatar utente
dalia
 
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 09 settembre, 2009 10:29

Messaggioda piper » martedì 26 gennaio, 2010 15:22

allora, la lavatrice ha tre anni. Ha il programma sola centrifuga, solo che se scelgo di fare un programma breve non fa la centrifuga bella forte ma solo quella "delicata", quindi alle volte sono costretta a fare il ciclo lungo per far fare una centrifuga forte (tipo se ho dentro felpe/jeans) altrimenti mi toccherebbe comunque aggiungere la seconda centrifuga.

In effetti anticalcare non ne metto, proverò con la soluzione acido citrico che uso per la lavastoviglie, va bene alla stessa concentrazione (15%)?

Volevo farmi anche la candeggina delicata ma non so dove cercare l'acqua ossigenata ai volumi giusti :oops: Voi dove la prendete?

infine, per rispondere a qualche domanda/osservazione:
- anche noi mutande in cotone
- il filtro lo ho pulito da solo 1-2 mesi (traslocando ho colto l'occasione)
- il cestello lo riempivo tanto anche io e la suocera è la prima cosa che mi ha detto, adesso quindi lo lascio un po' "libero" ma ancora risultati veri non ne vedo.
- la suocera mi ha proposto di usare la lavatrice, infatti mi sa che farò così però mi dispiace perché so già che usa un botto di detersivo e quindi ne ha di residuo dentro. Lo so perché quando stavamo traslocando avevo usato la sua una volta e avevo messo il mio detersivo ma la roba veniva fuori profumato del suo :?

grazie per il supporto, vedo se riesco a capirci qualcosa :cry: comunque il pretrattare non va proprio. Cioé funziona se io tolgo completamente la macchia prima di inserire... ma allora con quel tanto laverei a mano ;-)
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda carla1965 » martedì 26 gennaio, 2010 18:32

Piper ci sono candeggine delicate in commercio abbastanza eco, controlla sul flacone che non ci siano sbiancanti ottici. Puoi iniziare con quella finch? non trovi l'acqua ossigenata a 130 vol, io l'ho presa in una rivendita di tinture murali, carte da parati, ecc.
Ciao Carla.
Ultima modifica di carla1965 il lunedì 07 febbraio, 2011 10:14, modificato 1 volta in totale.
carla1965
 
Messaggi: 27
Iscritto il: lunedì 16 novembre, 2009 01:22

Messaggioda piper » martedì 26 gennaio, 2010 20:04

grazie carla, proverò a cercare!
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda dalia » mercoledì 27 gennaio, 2010 09:25

Per la concentrazione dell'acido citrico... non me la ricordo :oops:
Spero che passi qualcuno che la sa, altrimenti bisogna "scartabellare" su promiseland :)
Avatar utente
dalia
 
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 09 settembre, 2009 10:29

Messaggioda fanny v. » domenica 14 febbraio, 2010 00:40

Per certe macchie (sangue, sudore) mi trovo meglio col sapone alla bile che col marsiglia. L'ho trovato solo della Sonett, non so se ne esistano altri. Ovviamente non è veg..!

Comunque, se proprio vuoi gettare la spugna con l'eco-bio, valuta di usare un liquido ricaricabile, almeno ricicli la plastica... ;-)
La tranquillità è importante - ma la libertà è tutto
Avatar utente
fanny v.
 
Messaggi: 417
Iscritto il: sabato 21 luglio, 2007 00:03
Località: Benàco

Messaggioda piper » domenica 14 febbraio, 2010 21:54

ho avuto un piccolo momento di sollievo psicologico nello scoprire che una maglietta macchiata ovunque di pomodoro è (dopo mille lavaggi e dopo che ormai era relegata alle cose per casa) BIANCA :shock: completamente :shock:

forse in effetti ho notato che spesso il detersivo tea (beché liquido) non si scioglie benissimo, quindi su suggerimento di aza aggiungo acqua oltre a quella che carica la lavatrice, pare vada un po' meglio ;-) vi aggiornerò
Avatar utente
piper
 
Messaggi: 1853
Iscritto il: lunedì 13 agosto, 2007 09:33

Messaggioda elsatar » venerdì 19 febbraio, 2010 14:43

Magari prova altre marche, es officina naturae.
Per il resto anch'io uso il sonia sartana quindi non posso dare pareri, solo posso farti le lodi del percarbonato di ON.

Ciao Elsatar
elsatar
 
Messaggi: 1751
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 13:51

Messaggioda azahar751 » martedì 02 marzo, 2010 12:07

Ne approfitto...ma la ricetta del Sonia Sartana è questa?

DETERSIVO LAVATRICE

* 2 manciate di sapone di Marsiglia
* mezzo bicchiere di detersivo per piatti ecologico
* 2 cucchiai rasi di soda solvay
* 1 cucchiaio e mezzo di per carbonato
* 2 cucchiai di acido citrico sciolto in mezzo bicchiere di acqua e aggiungere bicarbonato di sodio finchè non reagisce più.

che senso ha mettere insieme acido citrico e bicarbonato insieme?
Francesca
Avatar utente
azahar751
BioUntrice
 
Messaggi: 5624
Iscritto il: mercoledì 26 settembre, 2007 10:43
Località: Trento

Messaggioda dalia » martedì 02 marzo, 2010 14:49

Azahar, il sonia-sartana da quanto ho capito io è proprio quello.
Vado a memoria, unire il bicarbonato e l'acido citrico serve per ottenere il citrato di sodio, però non chiedermi perchè vada meglio del solo acido citrico come addolcente, dovrei andare a ripassare la lezione su Promiseland :D
Avatar utente
dalia
 
Messaggi: 105
Iscritto il: mercoledì 09 settembre, 2009 10:29

Messaggioda elsatar » martedì 02 marzo, 2010 15:45

Sì serve ad ottenere il sodio citrato, che è un sequestrante, se mettessi solo l'acido citrico reagirebbe con la soda e il percarbonato che sono basici.
Aza se vai su promiseland e cerchi detersivi fai da te trovi le discussioni che abbiamo fatto sul sonia sartana, poi ci sono altri topic che parlano delle varie miscele ecc ma non mi ricordo i titoli.

Ciao Elsatar
elsatar
 
Messaggi: 1751
Iscritto il: giovedì 19 luglio, 2007 13:51

Messaggioda Owis » venerdì 05 marzo, 2010 23:39

Nel Sonia Sartana, le 2 manciate di sapone di marsiglia consistono nel sapone di marsiglia solido fatto in polvere col frullatore?
Owis
 
Messaggi: 761
Iscritto il: martedì 06 maggio, 2008 00:49
Località: Catania

Prossimo

Torna a Detersivi e detergenti casa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite